La Azienda

methalab1

La nostra Azienda 

METHALAB nasce da un’idea imprenditoriale che vuole unire in maniera sinergica l’esperienza nell’aeronautica della Meth Engineering & Consulting nel campo dell’ingegneria, con le nuove tecnologie della produzione diretta digitalizzata, genericamente indicate come “stampa 3D”, sia rivolgendosi al settore tradizionale che aprendo la nuova offerta a tutti i comparti industriali avanzati.

METHALAB ha sede amministrativa ad Arezzo, nel cuore della Toscana, ed ha il suo laboratorio a Francavilla Fontana (BR), in una regione del Sud Italia ad alto tasso di sviluppo economico.


LA MISSION

“La mission di Methalab è la produzione additiva (Additive Manufacturing).

La produzione additiva è applicata sia alle aziende del nostro settore originario, aerospazio e difesa, che a quelle di produzione generale (General Manufacturing), aprendosi all’industria tutta e durante il ciclo di vita del prodotto: dalla progettazione, alla ingegnerizzazione della produzione ed all’attrezzaggio fino alla produzione, mettendo in atto l’esperienza dei nostri ingegneri.

La produzione additiva è oggi uno strumento di produzione completo, uscita dalla fase unicamente di prototipazione, che utilizza la tecnologia di stampa 3D che velocizza lo sviluppo del prodotto in termini di costi e tempi di produzione diminuendo gli errori nel ciclo di produzione.

Il processo parte da un file 3D e da questo si producono prototipi, attrezzi di produzione e parti finali.

Dalla modellazione concettuale, rapida e conveniente, alla prototipazione funzionale, estremamente realistica ed attraverso i test di certificazione e la produzione agile a basso rischio ed i molteplici materiali a nostra disposizione garantiscono ai progettisti, ai tecnici ed ai nostri clienti il successo in ogni fase del lavoro.

La tecnologia di per se non è una novità, da decenni viene adottata per la produzione dei prototipi presso le aziende più grosse ed innovative. La principale potenzialità della fabbricazione additiva è la quasi totale libertà di forma producibile: strato dopo strato , vengono scavalcati i vincoli di sottosquadra , ed eventuali sbalzi vengono gestiti con la creazione di supporti ad hoc da rimuovere, successivamente , una volta terminata la stampa. “